XXIV Congresso Nazionale SICP

Si è tenuto a Riccione, dal 15 al 18 novembre, presso il Palazzo dei congressi (viale Virgilio 17), il congresso annuale della Società Italiana di Cure Palliative (l’unica Società scientifica per la diffusione dei principi delle cure palliative in Italia), giunto alla sua 24 ͣedizione. Il tema di quest’anno ‒ «Il valore delle scelte» ‒ ha voluto portare in primo piano e approfondire, con il contributo di esperti, specialisti ed operatori socio-sanitari, gli aspetti clinici, etici, sociali, organizzativi e ‒ non ultimi ‒ economici delle cure palliative, insieme alle criticità che le persone assistite in cure palliative si trovano ad affrontare e alla complessità delle risposte professionali. Qualsiasi scelta, sia da parte del paziente che delle figure professionali che prestano assistenza (medici, infermieri, psicologi, fisioterapisti, operatori socio-sanitari, assistenti sociali, altri professionisti sanitari e volontari) porta con sé un valore e genera un effetto che andrebbero sempre valutati, perché è dalla decisione delle persone che dipende la qualità complessiva della cura.

«La necessità di cure palliative ‒ dichiara il dr. Italo Penco, Presidente SICP e direttore sanitario di Fondazione Sanità e Ricerca ‒ non è mai stata così grande in Italia, in relazione sia all’invecchiamento della popolazione che all’aumento delle malattie croniche. Nell’ultimo Rapporto ISTAT, dal titolo ‘Anziani: le condizioni di salute in Italia e nell’Unione Europea’, emerge che in Italia la speranza di vita a 65 anni è più elevata di un anno per entrambi i generi rispetto alla media UE, ma dopo i 75 anni gli anziani in Italia vivono in condizioni di salute peggiori. Infatti nella popolazione anziana circa una persona su due oggi soffre di almeno una malattia cronica grave o è affetta da co-morbilità. Questi dati ‒ continua Penco ‒ comportano delle scelte anche di tipo strategico da parte del Servizio Sanitario Nazionale, e la necessità di creare politiche sanitarie nazionali che promuovano e potenzino la rete delle cure palliative, in grado di migliorare notevolmente la qualità della vita se attivate precocemente, a beneficio di tutti, malati e familiari».


COMUNICATO STAMPA


PROGRAMMA FSR


PROGRAMMA GENERALE SICP